Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Smaltimento Rifiuti Italia

Smaltimento Rifiuti Italia

Pensavi che ECOS fosse solo un rivenditore di materiali edili e per la casa? E invece no, la nostra azienda infatti collabora con molti partner per lo smaltimento dei rifiuti in Italia.

È importante procedere al corretto smaltimento di questi materiali di scarto, per evitare di inquinare ancora di più il nostro ambiente. Oltre a questo, c’è tutta una normativa, italiana e europea, sul trattamento, il ritiro, il trasporto dei rifiuti, in particolare di quelli classificati come speciali.

Per tutti questi rifiuti occorre rivolgersi a ditte specializzate, iscritte, tra le altre cose, all’albo dei gestori ambientali. Queste aziende sono autorizzate a ritirare, rimuovere, trasportare e smaltire i rifiuti.

Ma quali sono quelli classificati come speciali? Ecco un elenco.

 

Smaltimento Rifiuti Edili

Una notevole quantità di rifiuti è composta da quelli edili, quei materiali di scarto che vengono prodotti durante dei lavori di costruzione, di demolizione o di ristrutturazione delle abitazioni.

Parliamo in particolar modo di alcune tipologie, ognuna delle quali deve essere trasportata e depositata presso un centro di raccolta specializzato della propria zona di residenza:

  • Smaltimento Cartongesso; un materiale molto utilizzato nel settore dell’edilizia, facile da lavorare, flessibile, economico e versatile
  • Smaltimento Calcinacci; parliamo di tutti quei materiali come laterizi, forati, pietre, pezzi di intonaco, pezzi di cemento, piastrelle rotte, che si accumulano durante un lavoro di edilizia
  • Smaltimento Materiali Isolanti; si tratta di tutti quegli elementi, come la lana di vetro, la lana di roccia, il poliuretano, utilizzati per isolare termicamente e acusticamente le abitazioni, evitando quindi la dispersione di calore prodotto all’interno della casa e la propagazione di suoni molesti verso l’interno
  • Smaltimento Guaina Bituminosa; la guaina viene impiegata invece per impermeabilizzare balconi e terrazzi, in modo tale da impedire le infiltrazioni di acqua e la conseguente formazione di muffa sulle pareti. Sulla guaina bisogna, prima di procedere con lo smaltimento, effettuare delle analisi di laboratorio, per individuare eventuali sostanze pericolose al suo interno.  
  • Smaltimento Legno; sono davvero tanti gli utilizzi del legno nel settore dell’edilizia, dalle travi agli infissi, dal pavimento alle mensole
  • Smaltimento Terre e rocce da scavo; in particolare nei lavori di costruzione delle abitazioni bisogna portar via una grossa quantità di terriccio misto a rocce, provenienti dalle operazioni di scavo
  • Smaltimento Cemento; che sia in forma di pilastro oppure utilizzato per le pavimentazioni esterne, il cemento, come tutti i rifiuti elencati finora, deve essere trasportato in un centro di raccolta speciale.
  • Smaltimento Amianto; se stai ristrutturando una casa parecchio datata, potrebbe capitare di trovare dell’amianto nelle canne fumarie o nelle coperture. Si tratta di un materiale estremamente pericoloso, che deve essere rimosso e trasportato con speciali procedure e particolari precauzioni.

 

Smaltimento Rifiuti: Altre Tipologie

Naturalmente ci sono altri rifiuti che devono subire un particolare processo di smaltimento. Eccone alcuni:

  • Smaltimento Scarti di Potatura; servizio richiesto in particolar modo nel periodo primaverile ed estivo, si tratta di tutti quei rifiuti derivanti da lavori di giardinaggio (come i rami secchi, le foglie, l’erba del prato tagliata)
  • Smaltimento Imballaggi misti; scatole di cartone e cassette della frutta e della verdura in plastica sono classificati come imballaggi in materiale misto
  • Smaltimento Vetro; in questo materiale non ci sono solo le finestre, ma tante altre strutture per la casa
  • Smaltimento Elettrodomestici; televisori, frigoriferi, forni, microonde, dal più piccolo elettrodomestico al più grande, sono tutti rifiuti altamente inquinanti  
  • Smaltimento Oli Esausti; in questo caso intendiamo sia l’olio di frittura da gettare via sia l’olio delle automobili. Sono entrambi dei materiali estremamente inquinanti

Esistono poi molti altri rifiuti classificati come speciali. Un modo per conoscerli tutti è quello di osservare l’elenco dei codici cer. Scopriamo insieme di cosa si tratta e qual è la normativa vigente in Italia e in Europa.

 

Smaltimento Rifiuti Normativa

La normativa in Europa prevede che lo smaltimento dei rifiuti sia effettuato da ditte e personale specializzato, seguendo delle procedure specifiche.

Ogni rifiuto è stato classificato dall’Europa con un particolare codice, detto cer.

CER, acronimo che deriva da “Catalogo Europeo dei Rifiuti”, è un elenco lunghissimo di qualsiasi tipologia di rifiuto.

Il numero identificativo di ciascuno è composto da 6 cifre, che evidenziano la famiglia e la classe di appartenenza, oltre alla eventuale pericolosità del rifiuto (contrassegnata da un asterisco). Si tratta di numeri fondamentali per lo smaltimento.

Ti ricordiamo che questa attività di ritiro, trasporto, deposito e smaltimento può essere effettuata solo da ditta che possiedono determinati requisiti, permessi e certificati, tra i più importanti sicuramente l’iscrizione all’albo dei gestori ambientali della propria zona.

Ti mettiamo in contatto con l’azienda di smaltimento della tua zona. Contattaci per un preventivo (assolutamente gratuito).